Meteo di Tonino


Alpi occidentali - Tempo in miglioramento Alpi orientali - Neve Prealpi occidentali - Tempo in miglioramento Prealpi orientali - Vento forte Pianura occidentale - Parzialmente nuvoloso Udinese - Pioggia moderata Costa occidentale - Tempo in miglioramento Costa orientale - Pioggia forte (> 30 mm.) Carso - Vento forte Isontino - Pioggia moderata Pianura sud-est - Tempo in miglioramento
Previsione del 22-10-2014, fascia 00h - 12h
Ultimo aggiornamento del 20/10/2014 ore 09:14


Autunno

Aggiornamento di LUNEDI 20 OTTOBRE DELLE ORE 08:30

 

 Situazione e previsione generale

 

 

 

 

L'alta pressione ha assicurato due meravigliose giornate di sole e temperature molto miti sabato e domenica come da copione.

Ora, come scritto nella "tendenza meteo a linee generale" nell'aggiornamento di venerdi, l'invecchiamento dell'anticiclone e la mancanza di correnti più secche da est/nord est, porta a un aumento deciso dell'umidità relativa nei bassistrati con la fomrazione di foschie dense e locali banchi di nebbia nelle aree pianeggianti con un cielo che diventa nuvoloso.

Ma la mia attenzione si sposta alla sera/notte tra domani, martedi 21 ottobre e la mattina di mercoledi 22, quando giungerà di gran carriera un fronte freddo particolarmente attivo, pur se molto veloce, accompagnato da correnti decisamente più fredde.

Per rendere l'idea attualmente ci troviamo su valori di temperatura mediamente di 5/6C superiori alla media del periodo con temperature che, anche in quota sono di molti gradi superiori ai valori tipici del periodo; in quota ad esempio, attualmente viaggiamo tra i +12/13C a 1500m circa e i -12/-13C a 5000m circa.

Ebbene, in poche ore, passeremo a valori intorno agli 0C a 1500m circa e ai -28/-30C a 5000m, tutto questo proprio con l'arruivo del fronte, e questi contrasti tra masse d'aria totalmente diverse porteranno, a mio avviso, alla formazione di rovesci e temporali localmente anche di forte intensità, tan'è che non escludo qualchd locale grandinata tra la sera e la notte tra martedi e mercoledi!

Tra gli altri fenomeni mi attendo un veloce calo della quota neve dai 2800/3000m circa fino ai 900/1000m circa con qualche fiocco che, verso l'ultima parte del peggioramento, potrà cadere anche fino a 700/800m sulle Giulie nel tarvisiano; sul Lussari, a 1750m circa slm non escludo che la nevicata possa essere anche piuttosto copiosa e che possa risvegliarsi mercoledi mattina con temperature al di sotto dello zero e un manto bianco di diversi cm.

 

 

 

 

Previsione dettagliata per il FVG

 

 

 

Lunedi 20 ottobre: giornata molto umida con un cielo generalmente nuvoloso e la presenza di foschie a tratti dense e locali banchi di nebbia in particolare al mattino e tra la sera e la notte; mi attendo qualche locale pioviggine, più probabile tra la bassa pianura e la costa e sull'isontino ma comunque si tratterà di fenomeni molto lievi laddove si verificheranno.

Le temperature minime sono state ancora molto elevate con valori compresi tra 17C e 19C (valori ancora tipicamente estivi); le massime saranno in lieve calo ma ancora superiori ai 19/20C, pur di poco.

 

 

 

Martedi 21: altra giornata molto umida con cielo nuvoloso o molto nuvoloso e foschie dense; al mattino avremo pochi fenomeni, anche se ci sarà qualche pioviggine e qualche locale rovescio a tratti più consistente sulla fascia orientale, anche se si tratterà di fenomeni piuttosto localizzati.

Nel corso del pomeriggio e ancor più dalla sera mi attendo un'accentuazione graduale dei fenomeni, con piogge più frequenti e anche dei temporali, localmente anche intensi specialmente tra la sera e la nottata con qualche locale grandinata che non posso escludere.

La quota neve inizialmente sarà molto elevata, per poi crollare, in poche ore (verso la tarda mattinata /prima mattinata di mercoledi) fino ai 900/1000m circa con qualche sconfinamento fino a quote anche inferiori.

 

 

 

Mercoledi 22: fino al primo mattino mi attendo ancora un tempo perturbato con piogge e temporali più insistenti sulla fascia orientale della regione e nevicate sulle Giulie sopra i 900/1000m circa ma con fiocchi che potranno cadere anche su Tarvisio paese, anche se gli accumuli più consistenti si avranno oltre i 1000/1200m circa, in particolare sul Lussari del quale ho parlato nella "situazione generale".

Nel corso della mattinata/primo pomeriggio mi attendo una graduale attenuazione dei fenomeni con qualche locale schiarita più probabile sul pordenonese.

Tra il pomeriggio e la sera il cielo sarà parzialmente nuvoloso con qualche locale schiarita a tratti più ampia, specie dalla sera/notte anche se in alcune zone, soprattutto a est, il cielo potrà ancora essere a tratti nuvoloso.

Soffierà bora a tratti sostenuta sulla pianura centro orientale, forte o a tratti molto forte sulla costa in particolare sul triestino, ma raffiche particolarmenti forti da nord potranno verificarsi anche sull'alta pianura specie sul gemonese.

Le temperature scenderanno in maniera molto sensibile complice il vento che amplificherà la sensazione di freddo anche se voglio sottolineare che i valori saranno vicini a quelli medi del periodo e che si soffrirà soprattutto perchè abituati a valori per nulla consoni a quelli del periodo, ma più simili a quelli di fine state di questi giorni!

 

 

 

 

PS: Voglio ribadire l'importanza della lettura del testo previsionale e il fatto che le indicazioni grafiche siano semplicemente un ausilio che non fa alcun testo nella previsione, vista la loro genericità e il loro valore puramente indicativo, ergo anche dove vedete spesso i simboli della pioggia o del temporale questo non vuol dire che pioverà sempre ma la spiegazione dell'evoluzione meteorologica è assolutamente da ritrovare nel testo delle mie previsioni!






Leggi tutti i commenti

 
Pagina 1 di 15
  1. Vincenzo 21/10/2014 22:08
    CiaoTony, grazie della risposta, come sempre esauriente e dettagliata, speriamo, da buon freddofilo,che si avveri la tua seconda ipotesi simil-invernale per Novembre.
  2. Tonino 21/10/2014 12:06
    Col giusto approccio ti avrei risposto anche l'altro giorno ;-) Tutto è bene quel che finisce bene. ;-)
  3. L. Tesdardi 21/10/2014 12:02
    Tonino chiusa qui! Finalmente ci sei arrivato che non volevo fare polemica ma solo chiarire alcune cose! Ripeto che nel tuo ambito sei molto bravo non a caso da un po’ di tempo seguo il tuo blog! Spero che non avrai problemi a rispondermi ad eventuali domandi sul tempo.
  4. Tonino 21/10/2014 11:50
    Il discorso non è cosi semplice L. e parlerei per ore e non mi pare la sede adatta, di questi argomenti ci si confronta in altra sede senz'altro, se si facesse fede soltanto alle medie climatiche sarebbe un disastro per le attività umane proprio in considerazione del fatto che si tratta di medie che hanno una certa valenza trovandoci molto spesso se non quasi sempre di fronte a deviazioni standard sostanziali dalle stesse con periodi molto più freddi o molto più caldi, molto più secchi o molto più piovosi, ma ripeto chiusa qui, e che ognuno rispetti l'altrui opinione, un saluto.
  5. L. Testardi 21/10/2014 11:36
    Giusto ma la climatologia studia lo stato medio del tempo atmosferico a varie scale spaziali (locale, regionale, nazionale, continentale, emisferico o globale) rilevato nell'arco di almeno 20-30 anni , mentre il tempo meteorologico analizza l 'insieme di tutti i fenomeni che avvengono nell'atmosfera in un determinato momento temporale. Se tu aprissi un blog di climatologia avresti ragione ma il tuo è un blog di meteorologia che son cmq 2 cose diverse come ti ho spiegato qui sopra! Dire che le previsioni del tempo sono importanti per tutte le attività umane mi pare un filino esagerato… grande importanza invece al lavoro dei geologi e dei climatologi ci mancherebbe!!
  6. Tonino 21/10/2014 11:25
    Climatologia e meteorologia sono due lati della stessa medaglia, imprescindibili l'uno dall'altro per chi è realmente interessato alla dinamica meteorologia e all'analisi dei modelli matematici e dunque anche al fare previsioni del tempo. Cerco di fare del mio meglio, grazie e pace fatta, ora pensiamo al fronte freddo in arrivo tra alcune ore, ciao.
  7. L.Testardi 21/10/2014 11:18
    Concordo che la geologia e la climatologia siano scienze importantissime e che molte volte i loro risultati vengono occultati ad arte. Ma un conto è la geologia e la climatologia e un conto sono le previsioni del tempo. Cmq grazie per la risposta… come vedi il mio intento non era polemico ma volevo solo chiarirmi le idee su certe vostre affermazioni assolutamente strampalate. Grazie x la risposta e ripeto che le tue previsioni sono davvero molto attendibili!!
  8. Tonino 21/10/2014 11:10
    Prima cosa nessun pianto della vittima, solo la pretesa di rispetto senza la quale NON SI PUO' COMINCIARE ALCUNA CONVERSAZIONE E DUNQUE NEANCHE RISPONDERE AD ALCUNA DOMANDA, eppure sono stato piuttosto chiaro. Mai stato un complottista e schierato fermamente nel campo della meteo contro ogni complottismo, dal progetto HARP alle scie chimiche cui non ho mai creduto e delle quali ho più volte parlato. L'Italia è uno Stato di appalti truccati e di gara alla cementificazione selvaggia, ovunque anche in tutti quei territori nei quali basterebbe una valutazione di impatto ambientale o una semplice analisi geologica, nonchè uno studio climatico, per capire che il 30/40% delle case costruite in Italia non sarebbero mai state dovute costruire in quei posti ma questo non è accaduto perchè in Italia i fondi vengono destinati a politica e malavita e non alle scienze che avrebbero potuto salvaguardare la sicurezza degli stessi cittadini evtando decine di migliaia di morti ma il discorso è molto complesso e su questo blog vorrei parlare solo di meteorologia in senso stretto.
  9. L. Tesdardi 21/10/2014 09:33
    Tonino non hai risposto nel merito ma hai solo fatto il piantino della vittima. Provo a richiedere a te e Walter cosa intendete quando dite che conoscere le previsioni del tempo va contro gli interessi degli stati. Aspetto una vostra risposta nel merito. Tengo a precisare che a parte certi deliri complottisti le previsioni di Tonino sono le migliori e le più precise!!!
  10. Tonino 20/10/2014 23:27
    Anzitutto grazie di cuore, è bello riconnettersi di sera con questi messaggi caro Vincenzo, questo autunno è nato senza dubbio sotto una "cattiva stella" nel senso che, fin dall'inizio si è dimostrato piuttosto secco e dunque avaro di piogge e con temperature medie superiori a quelli di riferimento del periodo. Diciamo che, provando a spingermi oltre a metà settimana, vedo un graduale ma abbastanza rapido ritorno a condizioni di alta pressione con temperature in graduale aumento, anche se, i valori minimi, finalmente risulteranno quantomeno in linea con i valori medi, e, per alcuni giorni, anche localmente inferiori. Successivamente tra fine mese e la prima decade di novembre si aprirà un bivio di prospettive: una con ancora alta pressione ma graduale ritorno delle correnti umide atlantiche, un'altra invece senza dubbio più fredda con la possibilità di un anticipo di condizioni invernali. Come dico sempre, comunque, siamo nel campo della fantameteo, e la meteorologia vuole un'analisi step by step della situazione e dell'evoluzione, proprio perchè i fattori in gioco sono talmente tanti e sul medio/lungo termine a comandare sarà sempre il Caos della Natura, ma questo, tra l'altro è uno dei motivi che mi hanno fatto appassionare fin da piccolo a questa meravigliosa scienza! Un caro saluto vincenzo e grazie per il tuo intervento! :-)


Pagina 1 di 15

Scrivi cosa ne pensi